Programma Laboratorio di Formazione Civica - La politica come servizio oltre le appartenenze

PREMESSA

La crisi attuale della politica in generale e dei partiti in particolare, la crisi economica e finanziaria, il crescente fenomeno dell’antipolitica, il degrado morale in tanti settori della vita sociale e tanti altri problemi inerenti il vivere civile rendono sempre più necessaria un’attenta lettura dei principi che stanno alla base della nostra società.

Siamo convinti che una nuova progettualità di tipo politico e, quindi , la costruzione di una nuova società, debba partire da un percorso di formazione rivolto a quanti intendono operare nella prospettiva della condivisione e dell’impegno per il bene comune.

Far politica diviene puro dilettantismo quando non si fondi sulla conoscenza della realtà in cui viviamo. E che intendiamo a nostra volta trasformare.

Partendo dall’analisi della società attuale e delle sue tendenze evolutive, assumendo consapevolezza dei percorsi storici che l’hanno determinata, dotandosi degli opportuni strumenti di conoscenza dei fondamentali meccanismi che governano il mondo della politica e dell’economia, diventerà possibile acquisire responsabilità e capacità di rispondere ai suoi problemi, alle sue contraddizioni, ai suoi conflitti, per tentare di orientarla verso obiettivi di riforma e modernizzazione.

Riteniamo importante possedere una cultura politica che dia senso e spessore al proprio impegno, indicando la meta dell’attività politica e le radici, senza le quali la politica diventa solo occupazione del potere o mero svolgimento di un’azione amministrativa .

Noi pensiamo, invece, che la Politica , la buona politica, sia una delle più nobili attività dell’uomo, dato che la qualità della nostra vita è strettamente collegata all’organizzazione del contesto sociale.

A tale scopo crediamo valga la pena di tentare di offrire , a chi voglia accettarla, l’occasione di approfondire alcuni temi riguardanti il nostro vivere quotidiano, il rapporto tra principi e valori, il diritto e la dignità del lavoro, il ruolo della partecipazione politica in vista del bene comune.

LA POLITICA COME SERVIZIO,OLTRE LE APPARTENENZE

Ipotesi progettuale e programmatica

Obiettivi generali : a) aumentare l’interesse e l’impegno di tutti per il bene comune b) favorire la partecipazione di tutti i cittadini alla vita della polis

c) rivalutare la politica come “arte di governo”

Obiettivo specifico:

dare ai beneficiari la consapevolezza anche etica di essere cittadini e di potersi e volersi impegnare per la comunità in cui vivono sia

partecipando in prima persona al governo della propria città, sia operando ciascuno nel proprio ambito di realizzazione ,con la convinzione di contribuire alla costruzione di una società migliore.

Attività :
a) presentazione dei vari temi sul piano teorico ,con un linguaggio tecnico adeguato, ma anche secondo la prospettiva di chi ne fa esperienza diretta nel proprio lavoro di ogni giorno;

b) dibattito su problemi che riguardano la città, evidenziazione delle criticità, e prospettazione di buone pratiche, soluzioni ed opportunità per il territorio;

c) confronto tra i partecipanti;
d) riflessione personale ed elaborazione di proposte su un determinato tema

Moduli (Ipotesi modificabile anche in itinere)

1) Storia della Repubblica Italiana e breve storia dei partiti politici. Ordinamento dello Stato. Il sistema italiano di rappresentanza politica.
2) Etica pubblica: principi della vita di una polis :
politica e pluralismo dei valori nell’etica pubblica contemporanea.

3) L’Italia, L’Europa, il mondo: economia della globalizzazione, lotta per le risorse, sostenibilità ambientale.

  1. 4)  Il lavoro e i giovani: vocazioni e occupazione. La disoccupazione giovanile e le problematiche del lavoro in Sicilia.

  2. 5)  Giustizia e solidarietà nella società multiculturale .Politica

e famiglia; politica e religioni.

6) La Scuola e la Cultura: centralità della formazione,

importanza dell’informazione.
7 )I mass-media, le nuove tecnologie e il rapporto con la politica

8) Identikit del politico ideale : educazione morale quale bagaglio di valori, rivalutazione dello spirito di servizio, attitudine alla progettazione di medio e lungo termine.

9) Impegno delle donne nella politica attiva:” teoria e pratica”. Dalle “quote rosa “ al “q.i.”( quoziente intellettivo)

10) La figura del politico di professione. La tentazione dell’autoreferenzialità.

.
Si potrebbe aggiungere, se lo si riterrà opportuno, qualche incontro dedicato ad

una ricostruzione della storia politica castelbuonese, sconosciuta ai più giovani, per rafforzare il senso dell’appartenenza comunitaria. Ovviamente affidata ad una pluralità di voci e a diverse testimonianze.

Risultati e benefici:

a) conoscenza dei principi fondanti dell’azione politica b) conoscenza dei valori dell’etica pubblica

c) individuazione delle criticità contemporanee e delle possibili soluzioni

d) acquisizione di metodi e strumenti per la lettura del contesto attuale nella sua complessità

e) imparare a esprimere il proprio punto di vista e a confrontarlo con quello degli altri

Metodologia

Si ricorrerà a delle relazioni frontali, possibilmente brevi ed essenziali, cui seguirà il coinvolgimento dei partecipanti con il riferimento a esperienze concrete, con la tecnica del confronto costruttivo e la formulazione di quesiti ai relatori di turno

. I moduli potranno essere svolti anche secondo una tempistica articolata in più incontri ,per consentire un migliore approfondimento delle tematiche specifiche.

I partecipanti potranno essere divisi in gruppi di 10-15 componenti per meglio svolgere eventuali laboratori di pratiche e scambi propositivi.

Il corso si svolgerà presso la sede casa Specialedi piazza Margherita a Castelbuono . Il numero e la periodicità degli incontri saranno concordati insieme ai partecipanti .

I nomi dei relatori saranno resi noti anticipatamente. Requisiti di partecipazione:

senso del dovere e interesse verso il bene comune, grande passione per il servizio in ambito politico amministrativo, disponibilità all’azione sociale e politica all’interno della propria città.

Le adesioni dovranno essere comunicate... 


Primo Incontro - Venerdì 7 Marzo 2014 - La storia del Comune di Castelbuono dal 1946 alla fine degli anni Sessanta - Relatore: Avv. Mario Lupo

Secondo Incontro - Venerdì 21 Marzo 2014 - La storia del Comune di Castelbuono dagli anni Sessanta alla fine degli anni Ottanta - Relatore: Avv. Mario Lupo


Venerdì 4 Aprile 2014 - La storia del Comune di Castelbuono dagli anni Ottanta agli inizi degli anni Novanta - Relatore: Prof. Vincenzo Raimondo

                                                                         




Venerdì 18 Aprile 2014 - Le vicende politico-amministrative del Comune di Castelbuono dal 1993 al 1997 - Relatore: Prof. Angelo Ciolino







 
Venerdì 16 Maggio 2014 - Le vicende politico-amministrative del Comune di Castelbuono dal 1993 al 2002 - Relatore: prof. Giuseppe Mazzola

                                                                           


                                                                                       



Sabato 31 Maggio 2014 - Le vicende politico-amministrative del Comune di Castelbuono dal 2002 al 2012 - Relatore Mario Cicero

                                                                         


                                                                                       
                                                                          

Venerdì 4 Luglio 2014 - La situazione attuale del Comune di Castelbuono e prospettive future - Relatore Dott. Antonio Tumminello

                                                                         


                                                                                       


                                                                                     
Venerdì 3 Ottobre 2014 - Un’esperienza singolare: il movimento di Lotta Continua a Castelbuono, nel ricordo di alcuni che vi parteciparono - Relatori: prof.Gioacchino Bonomo, prof. Matteo Cangelosi e la dott.ssa Rosa Gentile.

 




Venerdì 3 Ottobre 2014 - Il ” Gruppo Ambiente” : dal confronto all’azioneRelatori: prof. Gioacchino Bonomo, prof.Gioacchino Cannizzaro, prof. Domenico Castiglia 

 





                                                                          Prossimamente....

Venerdì 28 Novembre 2014 - Origine ed evoluzione del Movimento Democratico per Castelbuono - Relatori: Gioacchino Cannizzaro, Mario Cicero, Giuseppe Fiasconaro, Salvatore Miccianza

Informazioni aggiuntive